The Rebuild

Il seguente articolo di Hideaki Anno è apparso sul retro della copertina della versione DVD [di You Are (Not) Alone – n.d. Deirdre] originale. E’ stato scritto nel settembre 2006 come manifestazione delle opinioni del registra in merito alla Nuova Versione Cinematografica, ed in seguito è stato utilizzato come volantino pubblicitario dell’uscita cinematografica e come primo poster pubblicitario.
Esso rappresenta un manifesto delle idee dell’ideatore di Evangelion sul progetto della quadrilogia.

Noi… cosa stiamo cercando di fare, ancora una volta?
L’opera innanzitutto visiva nota come “Evangelion” è stata realizzata assecondando desideri diversi.
Il desiderio di voler fissare su pellicola e propri puri sentimenti.
Il desiderio di trasmettere a più persone possibili il fascino originario, le diversità d’espressione, le emozioni primitive dell’immaginazione concretizzata in animazione.
Il desiderio di ricollegare l’animazione giapponese, in rovina, alle sue origini.
Il desiderio di abbattere il dilagare della chiusura dell’animo.
Il desiderio di continuare ad avere uno spirito forte, che si muove nel mondo reale.
Il dediderio di realizzare, ancora una volta, questi desideri.
Per questo motivo noi, adesso, abbiamo nuovamente portato Evangelion sullo schermo, nel migliore dei modi possibili.
Ho riflettuto sulla ragione di rivolgersi, oggi, a un titolo del passato, di oltre 10 anni fa.
Sento che Eva ormai è vecchio.
Ma negli ultimi 12 anni non ci sono stati anime più nuovi di Eva.
Nel presente, chiuso e stagnante, penso sia importante mostrare le proprie intenzioni, non discutere di questioni teniche.
Mentre aumenta il fenomeno di allontanamento dei fan di anime tra i ragazzi delle medie e delle superiori, percepisco come necessario promuovere opere rivolte a loro.
Ho pensato di alzare un po’ il livello attuale dell’animazione, mi sono dunque deciso a riprendere in mano questo titolo, ancora una volta.
Parlando da autore, ho costruito un nuovo mondo di Evangelion, attuale e rinnovato nei sentimenti.
Ma per farlo non mi sono appoggiato alla vecchia Gainax, ho preferito fondare di persona una mia casa di produzione e uno studio di realizzazione preposto, per rispettare – ancora una volta – lo spirito originale.
Per non essere schiavi del passato, per non essere viziati dal presente, per puntare a un fututo di progressi.
Per fortuna allo staff originale si sono aggiunti altri fantastici membri.
Ho l’impressione che io stia creando un’opera migliore della precedente.
Eva è una storia che si ripete.
E’ una storia di un protagonista che, malgrado la reiterazione delle stesse esperienze, si rialza costantemente.
E’ la storia di un tentativo, quello di avanzare, di procedere almeno solo di un passo.
E’ la storia della risoluzione, della volontà di stare assieme agli altri anche se si è bloccati dalla paura di toccare il prossimo, al costo di sopportare una vaga solitudine.
Sarò davvero felice se vorrete seguire questi quattro film che si evolvono da una stessa storia verso una diversa forma.
Va detto, per ultimo, che il nostro lavoro offre comunque un servizio.
Sembra implicito, ma noi miriamo a fare un film d’intrattenimento che possa divertire chiunque, ricostruendo la visuale del mondo, condensando le parti più interessanti in un film destinato alle sale cinematografiche, che mira a raggiungere coloro che ancora non conoscono Evangelion.
Vi prego di attendere l’autunno del 2007.

28 settembre 2006, in un giorno sereno a Kamakura.
Hideaki Anno (Autore e regista)

Vuoi commentare questo articolo? Clicca qui per interagire con gli utenti del forum!

Il presente testo è presente nel libretto di Evangelion:1.01 – You Are (Not) Alone, versione italiana a cura della Dynit ed è riportato su questo sito a puro scopo esplicativo.
I diritti sono Copyright dei legittimi proprietari. L’articolo non è a scopo di vendita, da parte di questo sito, del prodotto recensito.

Comments are closed.